Idrokinesi

Idrokinesi

Il trattamento in acqua rappresenta una nuova frontiera nel campo della riabilitazione

Il trattamento in acqua rappresenta una nuova frontiera nel campo della riabilitazione. L’acqua, riducendo la forza di gravità, rende più leggeri i corpi e quindi più agevoli ed efficaci gli esercizi fisici e i movimenti in generale. L’acqua della vasca è tenuta ad una temperatura di 33° riducendo la resistenza muscolare, mentre la temperatura della stanza a 30° e l’umidità al 60%, creano le condizioni per un ambiente altamente terapeutico. L’effetto combinato di queste azioni consente di conseguire risultati più rapidi e meno dolorosi, riducendo di molto i tempi di recupero fisico.

La riabilitazione in acqua è particolarmente utile nel trattamento di pazienti di qualsiasi età affetti sia da patologie ortopediche di natura degenerativa e traumatologica, che da patologie neurologiche o da problemi psicomotori.

Tipologie di terapie e attività eseguibili presso Aquaemed:
Idrokinesi individuale

Per idrokinesi individuale si intende una terapia eseguita in acqua che, sfruttando la minore resistenza opposta ai movimenti di un corpo immerso nell’acqua ed il potere terapeutico della stessa (33-34°C), consente al paziente di eseguire esercizi impossibili o non eseguibili a secco, riducendo in modo sensibile i tempi di recupero per patologie:

  • ortopediche;
  • cardiovascolari;
  • neurologiche;
  • respiratorie.

 

L’idrokinesiterapia è raccomandata:

  • nelle prime fasi dei programmi riabilitativi;
  • dopo interventi chirurgici;
  • per riprendere in maniera corretta i movimenti spontanei.

 

Metodologia del trattamento
Nella terapia individuale, per tutto il periodo del trattamento, il paziente è continuamente aiutato e consigliato dal fisioterapista nell’esecuzione dei movimenti da svolgere.

Idrokinesi di gruppo

L’idrokinesi di gruppo è una terapia eseguita in acqua che sfrutta la minore resistenza opposta ai movimenti di un corpo immerso nell’acqua ed il potere terapeutico della stessa ad alte temperature (33-34°C). Questa condizione consente al paziente di eseguire esercizi impossibili o non eseguibili a secco, riducendo in modo sensibile i tempi di recupero per patologie:

  • ortopediche;
  • cardiovascolari;
  • neurologiche;
  • respiratorie.

 

L’idrokinesiterapia è raccomandata:

  • nelle prime fasi dei programmi riabilitativi;
  • dopo interventi chirurgici;
  • per riprendere in maniera corretta i movimenti spontanei.

 

Metodologia del trattamento
Nella terapia di gruppo si ha la formazione di un gruppo di max 4 utenti che possono eseguire gli esercizi senza la necessità del continuo supporto del fisioterapista ma in modo quasi autonomo.

Psicomotricità in acqua

La psicomotricità in acqua è indicata per le patologie neurologiche e psicomotorie. I trattamenti in acqua forniscono un contesto ideale per vari trattamenti riabilitativi, preventivi e correttivi, grazie alle particolari condizioni ambientali (temperatura ambientale 30°C, temperatura dell’acqua 34°C) e alle caratteristiche chimico- fisiche dell’acqua che contrastano la dispersione del calore e favoriscono il movimento e il rilassamento.
L’elemento dell’acqua facilita non solo il movimento ma anche la relazione, e assume il ruolo di “mediatore tra due corpi”, l’acqua è un elemento facilitante, il contesto ideale per andare oltre i propri limiti, sia fisici che psicologici.
L’ambiente acquatico, soggetto a continue trasformazioni del suo stato, facilita l’acquisizione della consapevolezza del Sé, attraverso il legame continuo tra percezione e risposte motorie. La psicomotricità in acqua è un’attività particolarmente adatta a bambini disabili, Infatti, in questo ambiente, cambiano le dinamiche di relazione, di equilibrio, di spostamento nello spazio e quelle di percezione, poiché le sensazioni che si generano attraverso il contatto corporeo con l’aria sono molto diverse rispetto a quelle che si generano con l’acqua.
Essa permette di accorciare le distanze tra le persone e stimola l’interesse per nuovi apprendimenti.
Giocando con il proprio corpo in acqua si sperimentano tutte le possibilità di equilibrio, movimento, direzione, propulsione, contatto, respirazione.
L’operatore accompagna il bambino in questo percorso di esplorazione, lo guida alla scoperta del suo corpo in relazione al nuovo spazio, agli oggetti, agli altri.
Attraverso l’attività acquatica si stimola il bambino ad acquisire consapevolezza e competenza non solo nell’area motoria ma anche in quella relazionale, cognitiva, sociale e dell’autonomia.
Pertanto il bambino, con tale attività, raggiungerà una migliore conoscenza del proprio corpo, potenzierà il sistema nervoso centrale e ciò gli permetterà di raggiungere uno sviluppo equilibrato di tutta la persona. Queste opportunità sono maggiormente benefiche per i soggetti che presentano ritardi e sindromi psicomotorie, disturbi del comportamento e della comunicazione ed i conseguenti disturbi dell’apprendimento. L’acqua si rivela, quindi, un mezzo terapeutico molto efficace, in particolar modo per il recupero della motricità e della sfera psichica e affettiva di ogni bambino.

Scopri di più
Riabilitazioni per Parkinsoniani

Nel servizio integrato per i malati di Parkinson è prevista anche la possibilità di partecipare a cicli riabilitativi eseguiti in piscina con acqua a 33-34°C ed ambiente riabilitativo a 30°C, con umidità al 60%.

L’utilizzo dell’acqua calda, per le sue proprietà, permette di eseguire movimenti difficilmente praticabili in ambiente secco, abituando e preparando il paziente a compierli anche durante la sua attività giornaliera.

Metotologia di esecuzione
I corsi composti da 10 terapie + 1 recupero, sono effettuati in gruppo.
Ogni gruppo è composto da un massimo di 5 utenti. Ogni terapia ha la durata di 1 ora.
Il fisioterapista seguirà a bordo vasca il gruppo per tutto il tempo della terapia ed indicherà gli esercizi da compiere suggerendo il metodo migliore per eseguirli.

Scopri di più
Riabilitazione dopo intervento al seno

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Scopri di più
Fibromialgia

La fibromialgia è una sindrome reumatica che causa una tensione muscolare provocando dolore ai muscoli ed ai tessuti fibrosi.
Prevalentemente interessati dal dolore sono: la colonna vertebrale, le spalle, il cingolo pelvico, braccia, polsi e cosce. Al dolore cronico, che si presenta spesso a intervalli ed in modalità migrante, si associano diversi sintomi, quali umore, sonno, affaticamento, oltre alla non risposta ai comuni antidolorifici.
Le possibili cure sono oggetto di continui studi, uno di questi effettuato da Maria Franca Cappai sulla propria persona. La stessa ha potuto sperimentare che facendo particolari attività in acqua calda associate ad un’attenta alimentazione, ha notevolmente migliorato il suo tenore di vita.
Per tutti coloro che ne soffrono proponiamo incontri in acqua calda dove il corpo del fibromialgico sarà di nuovo libero, in assenza di gravità, di muoversi, supportati e sostenuti dall’operatrice.
Solo prendendosi cura di noi stessi inizia il vero processo di autoguarigione.
L’acqua calda ha un vero potenziale sulla sindrome della fibromialgia; ci vuole costanza, impegno e volontà di mettersi in gioco in prima persona.

Per informazioni rivolgersi ad Aquaemed o inviare una email a Laura: laurairide2313.1@gmail.com.

Aquaticità Bambini

L’acquaticità o nuoto neonatale è l’attività dedicata ai più piccoli ed al primo approccio con il mondo acquatico. Ha molti effetti positivi sia sul piccolo che sul genitore. L’esperienza acquatica attraverso il nuoto neonatale favorisce lo sviluppo psico-motorio e sensoriale del bambino e migliora le capacità polmonari. In ambito psico-sociale fortifica la relazione genitore-bambino, aiuta la socializzazione con i coetanei, migliorando l’autostima e la fiducia nelle proprie capacità.

Il corso si rivolge ai bimbi dai 3 ai 36 mesi e si svolge in una piscina dedicata e monitorata per garantire una temperatura costante di 34°C.
Accompagnato dal genitore, sotto la guida esperta dell’istruttore, il bambino intraprenderà un percorso di crescita psichica, fisica e motoria, che le peculiarità dell’elemento acqua renderanno più profonda e interiorizzata, garantendo a entrambi un momento di benessere e armonia.
I corsi di 10 accessi si tengono in gruppi di 4 o 5 bambini ed hanno la durata di 45 minuti.

Scopri di più
Ginnastica dolce

Il corso di ginnastica dolce in acqua calda è adatto a persone di tutte le età.
Questo trattamento è molto utile e piacevole perché l’acqua riduce la forza di gravità e consente di eseguire esercizi che a terra risulterebbero faticosi permettendo di lavorare in modo corretto sulla muscolatura, sulle articolazioni e ridonare elasticità al corpo.
La ginnastica in acqua è il modo migliore per eseguire movimenti mirati alla tonificazione e all’irrobustimento:

  • dei glutei,
  • degli addominali,
  • delle gambe e in particolare delle cosce;
  • dei dorsali
  • delle spalle e braccia.

I corsi tenuti presso Aquaemed consistono in un pacchetto di 10 incontri eseguiti in gruppi di 4 o 5 utenti.
Ogni incontro della durata di 60 minuti è tenuto da un fisioterapista che illustra agli utenti gli esercizi da compiere.

La vasca presente in AquaeMed ha le dimensioni di 5 x 4 mt. e profondità 1,40 mt.
L’accesso alle terapie avviene attraverso un colloquio gratuito con il responsabile che, dopo aver analizzato il problema, decide ed informa il paziente su quale potrebbe essere il percorso riabilitativo più appropriato, che può essere singolo o di gruppo (max 3-4 pazienti).
L’utente sarà poi libero di accettare o rifiutare la proposta senza alcun vincolo.

Prenota un appuntamento